Piccole mamme


 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 accessori utili per la sposa :)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
dolcesogno
moderatrice
moderatrice
avatar

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 28.07.10

MessaggioTitolo: accessori utili per la sposa :)   Mer Lug 28 2010, 22:01

COSA È MEGLIO INDOSSARE

Cappelli e Veli, Guanti e Scarpe. Gli accessori, scelti in sintonia con lo stile ed il colore dell’abito, sono complementi indispensabili al look della sposa.

Cappelli e Veli
Cappelli a falde larghe sono molto apprezzati e stanno bene a quasi tutte le spose.
Il vero protagonista però resta sempre il tradizionale velo di tulle: liscio e vaporoso, bordato di raso o pizzo, oppure molto elaborato in chiffon con perline e paillets. Il colore del velo deve essere coordinato a quello del vestito.



IL VELO DA SPOSA

Anticamente le spose indossavano il velo perché si credeva che servisse a proteggere la loro innocenza nel momento in cui erano più esposte agli influssi maligni.
Ai nostri giorni ha semplicemente la funzione di dare tocco di romanticismo.
Inoltre, era usanza comune far passare di generazione in generazione lo stesso velo, considerato più fortunato di uno nuovo, soprattutto se appartenuto a una donna felicemente sposata.
Nel caso si utilizzi un velo ereditato, è meglio portarlo con sè al momento della scelta del vestito, per evitare che il suo colore sia contrastante con quello dell'abito.

Il velo deve essere sottile, sobrio, trattenuto da una coroncina o fermato con piccoli fermagli nascosti fra i capelli, decorati con fiori che riprendano i motivi dell'abito. Molto ricercati sono i veli in tulle o in pizzo di Burano. Di solito, se il vestito è in tulle si opterà per un velo in pizzo e viceversa.
Velo corto o a voliera
copre il volto e arriva fino alle spalle. È particolarmente appropriato per una sposa moderna e sbarazzina e che indossi un abito da sposa corto.

Velo a scialle
viene portato sulle spalle ed è adatto ad abiti con scollature.

Velo lungo classico
misura circa tre metri e nella parte anteriore del vestito arriva sotto il seno. È adatto per una cerimonia prestigiosa ed importante.
Velo molto lungo
deve essere provato con l'acconciatura. È adatto per le spose un po' eccentriche che vogliono esagerare in spettacolarità.

Velo a mantello
va appoggiato sul capo e scivola sul vestito. È l'ideale per chi vuole valorizzare il proprio corpo. Si consiglia di applicare su di esso un bordino colorato o particolare, ad esempio in raso.

Molto adatto alle spose giovani e alle cerimonie in chiesa, il velo non deve superare la lunghezza di tre metri, per non intralciare i movimenti e rendere necessaria la presenza di damigelle o paggetti per sorreggerlo. Il velo copre la testa e il viso delle sposa fino all'arrivo in chiesa, viene sollevato durante la cerimonia e tolto durante il ricevimento.

Nel corso di una cerimonia civile, o se la sposa è in età matura o si sposa per la seconda volta, è consigliabile indossare un cappello in tinta con l'abito, a tesa larga, con la veletta a tombolino. Un cappello di paglia si addice nei mesi estivi, mentre nella stagione invernale può essere indossato un cappello in velluto.

Guanti
In raso lucido o in rete, nello stesso colore dell’abito. Si consigliano guanti lunghissimi da indossare con gli abiti senza maniche, al gomito per gli abiti a manica corta e corti per gli abiti a manica lunga.

Gioielli
Il giorno delle nozze l’imperativo riguardo ai gioielli deve essere la sobrietà.
Le mani devono essere libere per valorizzare al meglio la fede nuziale, vera protagonista della giornata. La sposa può affidare il suo anello di fidanzamento alla mamma, per poterlo poi indossare all’anulare della mano destra durante il ricevimento.
Da escludere tassativamente l’orologio al polso. Per quanto riguarda invece girocollo e orecchini, non ci sono restrizioni; l’unica regola è che si tratti di gioielli discreti e non vistosi: una sottilissima collanina in oro bianco o un filo di perle, con orecchini a bottoncino in perla o brillantino che si abbinino al girocollo.

LA COLLANA DI PERLE

Il bon ton consiglia alle future spose un filo di perle bianche da appoggiare delicatamente su un decollete ambrato.

La collana di perle è un accessorio definito "classico" per la Sposa.
La perla in se stessa è un prezioso che sin dall'antichità ha affascinato le donne di tutte le età e tutt'ora è simbolo di indiscussa eleganza.
In commercio esistono differenti tipologie di collane di perle:

Graduata
Diffusa soprattutto negli anni '50, la collana graduata è oggi meno frequentata di altre dai creatori di gioielli con perle.
Generalmente è composta da un filo di perle di grandezza scalare, di lunghezza 43-48 cm.
Si addice agli indumenti con girocollo o collo alto, e resta comunque legata ad un'immagine molto classica, lievemente rétro.

Collare
Collana a tre o più fili di perle uniformi e di notevole diametro, che aderiscono alla parte mediana del collo.
Si tratta di un gioiello generalmente importante, sempre presente nel guardaroba delle donne più eleganti e fortunate dal punto di vista economico, tornato attualmente in auge anche nell'abbigliamento quotidiano con la riscoperta dello stile Vittoriano.
Sono lunghe 30,5-33 cm e sono particolarmente adatte ad un abbigliamento con spalle scoperte oppure ad indumenti con scollo a V o "a barchetta".
Ad arricchire il collare contribuisce la chiusura che, sviluppandosi su un'altezza di oltre 2 cm e dovendo tenere uniti diversi fili di perle, spesso viene studiata come "gioiello nel gioiello".
Girocollo
Collana uniforme, a un filo, di lunghezza 35,5-40,5 cm.
E' il tradizionale primo regalo prezioso ad una figlia diventata donna, in alcuni paesi e regioni il dono della suocera alla nuora, e comunque rappresenta uno dei "must have" di una donna, e non solo per chi predilige l'abbigliamento classico.
Si adatta infatti ad ogni età, ad ogni tipo di abbigliamento e ad ogni tipo di scollatura: può essere indossato dalla ragazza in jeans o dalla manager in tailleur come dalla anziana signora in abiti quotidiani.
In ogni caso è un tocco di stile.

Matineé
Un po’ più lunga del Girocollo e un po’ più corta dell’Opera, la Matinée misura circa 50,8-61 cm.
Una lunghezza che non impone vincoli e si appoggia bene a qualsiasi scollatura.
Grazie a queste caratteristiche di indossabilità, la Matinée viene collegata ad un look elegante ma informale, sciolto e rilassato. Per questo si adatta all’abbigliamento sportivo o da ufficio, al maglione come alla classica camicia bianca.

Opera
Lunga 71-86 cm, è la regina di tutti i modelli, soprattutto se composta da perle di diametro superiore ai 7 mm.
Indossata ad un solo filo, è perfetta con indumenti a girocollo o collo alto, ma recentemente la moda l'ha proposta anche con tailleur e camicie dai colli "costruiti".
Si tratta di un gioiello molto versatile, che assume importanza con l'abito a cui si accompagna ma diventa molto chic se avvolta con nonchalance a più fili, a forma di girocollo.

Treccia
Modello preferito da Coco Chanel, è il più completo dei gioielli, un vero e proprio must. Ha una lunghezza superiore a 114 cm e per questo si indossa intrecciata a più fili paralleli o scalari.
Regina delle ultime sfilate haute couture, e non solo alla Maison Chanel, viene generalmente impreziosita dai fermagli che, posti strategicamente nella collana, consentono di trasformarla anche in bracciali o soutoir rivisitati.
Scarpe
Nel colore dell’abito da sposa. La scarpa chiusa è la più elegante (la classica decolletè), mentre l’altezza del tacco è a discrezione di ognuna.
La sagoma classica ha un tacco di circa 3 cm di altezza, a decolletè oppure sabot per la stagione estiva. Le calzature da Sposa più moderne possono avere un tacco di circa 5 cm di altezza ed essere decorate con fiocchetti, perline e lustrini. Le forme più inconsuete sono a stivaletto primi novecento con tacco a forma rocchetto e di colore oro “invecchiato” oppure charleston con cinturino alla caviglia, a bebè con la punta rotonda.
La forma della punta può variare dalle quelle più spigolose a quelle più arrotondate così come i materiali utilizzati: pelle, raso, pizzo, trame oro, grinze, perline, moiree. I colori spaziano dai classici bianco, panna, avorio, champagne ai più inconsueti oro, lilla, rosa.
Per non sbagliare tonalità e colore della scarpa è sufficiente ricordarsi di portare con se un campione della stoffa con cui viene realizzato l’abito.
Il nostro consiglio è quello di acquistare le scarpe 3 mesi prima della cerimonia per ammorbidire la pelle ed abituare il proprio piede ad una nuova forma.
La scarpa indossata dalla Sposa è uno tra gli accessori più difficili da scegliere perché non sempre si è abituate a camminare sui tacchi oppure a portare una calzatura elegante.

In morbida pelle, in pregiato raso, in seta, in moiree e fresia, solitamente bianche, le scarpe della sposa devono essere indossate con disinvoltura e grazia.
Si consiglia l'acquisto delle scarpe 2 mesi prima della data di celebrazione del matrimonio per poterle indossare ed adattare alla forma del proprio piede.
La sagoma classica ha un tacco di circa 3 cm di altezza, a decolletè oppure sabot per la stagione estiva. Le calzature da Sposa più moderne possono avere un tacco di circa 5 cm di altezza ed essere decorate con fiocchetti, perline e lustrini. Le forme più inconsuete sono a stivaletto primi novecento con tacco a forma rocchetto e di colore oro “invecchiato” oppure charleston con cinturino alla caviglia, a bebè con la punta rotonda.

La forma della punta può variare dalle quelle più spigolose a quelle più arrotondate così come i materiali utilizzati: pelle, raso, pizzo, trame oro, grinze, perline, moiree. I colori spaziano dai classici bianco, panna, avorio, champagne ai più inconsueti oro, lilla, rosa.
Calze
Sono preferibili le calze color bianco-latte per gli abiti bianchi, avorio o panna. Non devono essere nè troppo coprenti nè esageratamente trasparenti., perché metterebbero in contrasto le gambe con la tinta dell'abito. Mentre provate l'abito, non dimenticate di portare con voi anche alcune paia di calze di diverse tonalità, per capire quale tipo si adatta meglio. Ricordate inoltre di affidare a qualcuno di fiducia un paio di calze di ricambio per evitare brutte sorprese.


Borsetta
Ad un matrimonio religioso è assolutamente vietato indossare un qualsiasi tipo di borsetta. La sposa dovrà portare esclusivamente il bouquet. La borsetta è invece consentita nel matrimonio civile. Anche questo accessorio è meglio abbinarlo con il colore del vestito dell'abito da sposa scelto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ath
baby mamma
baby mamma
avatar

Numero di messaggi : 23
Età : 35
Località : lodi
Data d'iscrizione : 28.07.10

MessaggioTitolo: wow   Gio Ago 05 2010, 23:52

Bellissimo il trattato sulle collane!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dolcesogno
moderatrice
moderatrice
avatar

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 28.07.10

MessaggioTitolo: Re: accessori utili per la sposa :)   Mer Ago 25 2010, 17:53

mi fa piacere che tu abbia gradito Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: accessori utili per la sposa :)   

Tornare in alto Andare in basso
 
accessori utili per la sposa :)
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Abiti da sposa dei VIP
» Scarpe da sposa colorate
» * GLOSSARIO - DIZIONARIO DEI TERMINI UTILI
» Sotto l'abito da sposa: consigli per la scelta dell'intimo
» Abiti da sposa colorati

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Piccole mamme :: Mamme e la vita quotidiana :: иσι є ιℓ мαтяιмσиισ-
Andare verso: